L'innovazione per aumentare la redditività all'iXperience Customer Meeting di Ricci Agricoltura e F.lli Ricci

Grande affluenza di agricoltori e contoterzisti emiliani all’iXperience Customer Meeting organizzato dal nostro concessionario Ricci Agricoltura di Castelfranco Emilia (Modena) e F.lli Ricci di Pavullo nel Frignano (Modena).

Nonostante gli emiliani continuino a preferire le lavorazioni tradizionali, si sta ingrossando la schiera degli innovatori che desiderano affidarsi a nuove soluzioni agronomiche, con l’obiettivo di aumentare il livello di fertilità dei loro terreni e contemporaneamente diminuire i costi.

La serata si è aperta con la presentazione di Roberto Bartolini, consulente agronomico ed editoriale di Kverneland Group Italia, che si è soffermato sui risultati economici ottenuti dall’attività di Kverneland Group Academy su frumento e mais, che in due anni confermano come l’applicazione delle dosi variabili di seme e di concime abbinati alla minima lavorazione, permettano all’agricoltore già al primo anno di aumentare la sua redditività di diverse centinaia di euro all’ettaro. Imboccare la strada dell’innovazione è indispensabile, dato che le ultime simulazioni sui futuri contributi della nuova Pac che partirà il 1° gennaio 2022, indicano che il pagamento di base tenderà anno dopo anno sino al 2027 al valore di riferimento di 247 euro/ha. Significa quindi che l’agricoltore per far quadrare i suoi conti, dovrà abituarsi a considerare sempre meno i sussidi della Pac.

È seguita poi la presentazione di Sandro Battini, direttore commerciale di Kverneland Group Italia, che ha parlato della gamma Kverneland erpici rotanti fissi e pieghevoli e di seminatrici pneumatiche, evidenziando soprattutto il modello e-drill e i serbatoi frontali DF1 e DF2.

Per quanto riguarda poi la concimazione i modelli Vicon RO-M e RO-EDW GEOSPREAD con 4 celle di pesatura e sensore di referenza, si distinguono ormai come i più venduti sul mercato grazie all’esclusivo sistema di distribuzione RotaFlow che evita qualsiasi frammentazione del fertilizzante e una distribuzione sempre perfetta ed omogenea. Questi spandiconcime sono adatti per l’agricoltura di precisione e la concimazione a dose variabile.

Inoltre Battini si è soffermato sui punti di forza della gamma di falciatrici e falciacondizionatrici EXTRA che garantiscono performance di taglio uniche. Un particolare focus è stato fatto sulla serie EXTRA700 dotata delle innovative sospensioni QuattroLink.

Infine grande interesse ha suscitato la descrizione della gamma di rotopresse Gallignani in un’area che vede la foraggicoltura ancora come cardine degli ordinamenti colturali delle aziende, dalla serie a camera fissa GF225 e GF325 alla camera viabile nei modelli GV416-418, GV516-520. La rotopressa a camera fissa GF325 ProLine, con ben 17 rulli bugnati, è stata concepita per un utilizzo intensivo, sistema di introduzione PowerFeed e taglio con 14 coltelli. Il modello GV520 Pro-Line con pick-up da 2,20 m e 5 barre porta denti singole riesce a raccogliere perfettamente anche prodotti molto corti con la possibilità di scegliere tra diversi sistemi di alimentazione. Con il sistema Intelligent Density 3D è possibile selezionare dalla cabina del trattore tre diverse densità del cuore della balla.

Ringraziamo tutto il team di Ricci Agricoltura e F.lli Ricci per l’organizzazione della serata!