Fienagione e concimazione Vicon, semina e lavorazione terreno Kverneland all'iXperience Meeting di Macerata

Il nostro concessionario Agricentro Piceno di Ascoli Piceno ha riunito presso la sala meeting dell’Abbadia di Fiastra (MC) una ottantina tra agricoltori e contoterzisti provenienti da diverse aree delle Marche per un nuovo appuntamento itinerante dell’iXperience Customer Meeting di Kverneland Group Italia.

Sandro Battini, direttore commerciale di Kverneland Group Italia, ha concentrato la sua presentazione sulle attrezzature Vicon dedicate alla fienagione e alla concimazione, che sono protagoniste di una speciale campagna promozionale lanciata alcuni mesi fa, e sulle attrezzature Kverneland dedicate alla semina e minima lavorazione.

 

"Rottama e rinnova" per fienagione e concimazione

Si tratta della campagna “Rottama e Rinnova”, che si protrarrà ancora nel 2020 e che permette agli imprenditori agricoli di rottamare una vecchia attrezzatura per fienagione o concimazione sostituendola con un nuovo modello a condizioni particolarmente vantaggiose e assolutamente irripetibili.

Fienagione Vicon: con i modelli EXTRA, un taglio di altissima qualità

Battini ha sottolineato le peculiarità delle falciatrici e falciacondizionatrici Vicon serie EXTRA, definite così perché offrono sempre più performance in campo rispetto alle altre attrezzature sul mercato, con una qualità di taglio e un rispetto del prodotto raccolto ai massimi livelli. Tra i punti di forza esclusivi i 3 coltelli per disco montati in modo che sempre il coltello in taglio abbia una rotazione contrapposta rispetto agli altri due, per un taglio sempre perfetto e senza sbavature.

L'esclusivo sistema GEOMOVE aiuta l'operatore

Nelle nuove falciacondizionatrici ISOBUS il sistema GEOMOVE, attraverso il terminale IsoMatch Tellus PRO in cabina, regola automaticamente le sovrapposizioni e l’alzata della macchina a fondo campo attraverso la section control. Altro aspetto costruttivo unico sono le sospensioni da Formula 1 a 4 braccia che permettono di far adattare l’unità di taglio in modo reattivo in qualsiasi condizione di lavoro.

Voltafieno e andanatori che rispettano sempre il foraggio

Battini è passato poi ai voltafieno Fanex, portati e trainati con testata pivottante a V per agevolare le manovre in cappezzagna e a bordo campo, e agli andanatori Andex mono, doppi e quadri rotore. Sono dotati di sospensione TerraLink Quattro, con due sistemi di autolivellamento per il massimo adattamento al terreno evitando di sporcare il prodotto.

Sistemi intelligenti sulle rotopresse a camera fissa e variabile

Per quanto riguarda le rotopresse, la gamma è molto ampia tra macchine a camera fissa e a camera variabile, con una serie di particolarità costruttive che fanno la differenza rispetto alle altre macchine, tra le quali per esempio l’Intelligent Density 3D. Si tratta di un sistema intelligente che prefigura tre diverse densità a seconda delle caratteristiche del prodotto che si deve raccogliere dal campo: secco, medio e umido. Basta un clic dalla cabina e la macchina si regola in automatico.

Fast Bale, ultimo gioiello "non stop"

L’ultimo gioiello in fatto di rotopresse è la Fast Bale, l’unica macchina al mondo non stop con due camere ad altissima produttività che imballa e fascia con il controllo di tutte le operazioni dalla cabina tramite IsoMatch Tellus PRO.

 

Spandiconcime GEOSPREAD: precisione e risparmio di prodotto

Per quanto riguarda gli spandiconcime, Battini ha ricordato la gamma completa della serie GEOSPREAD con l’esclusivo sistema RotaFlow grazie al quale il concime viene rilasciato già in rotazione sui dischi di spandimento annullando frammentazioni e polverosità e assicurando sempre una distribuzione perfetta grazie anche al sistema di pesatura a 4 celle.

 

Semina e minima lavorazione Kverneland

Battini ha spiegato inoltre nel dettaglio le caratteristiche delle attrezzature di Kverneland dedicate alla minima lavorazione, come il Kverneland Qualidisc e il Kverneland CLC, e delle seminatrici Kverneland.

 

Il futuro è nell'innovazione e nella precisione

Roberto Bartolini, consulente editoriale e agronomico di Kverneland Group Italia, ha sottolineato la necessità da parte degli agricoltori di innovare sia i percorsi agronomici sia il parco macchine, puntando sull’agricoltura di precisione, l’unica via che consente di continuare a fare reddito, aumentando le produzioni ed abbassando costi e impatto ambientale.

Percorrere questa strada è una necessità dal momento che con la nuova Pac, che partirà il 1° gennaio 2020, i sostegni all'agricoltura saranno inferiori agli attuali e le risorse dei PSR regionali verranno riservate in particolare agli agricoltori innovatori capaci di dimostrare con la tracciabilità dalla lavorazione dei terreni alla raccolta, la qualità dei propri prodotti.

Il consumatore chiede italianità, qualità e tracciabilità e di fronte a queste tre garanzie è disposto a spendere di più quindi l’occasione va colta al volo, adattando a queste richieste i percorsi agronomici e l’uso dei mezzi tecnici.

 

Ringraziamo il nostro concessionario Agricentro Piceno per la perfetta organizzazione dell’evento, che si è concluso con una cena offerta presso il ristorante Foresteria dell’Abbadia di Fiastra che è stata occasione per un ulteriore discussione e approfondimento tecnico, dimostrando il grande interesse suscitato dall’incontro pomeridiano.