Innovation on the field, la giornata in campo di Battini Agri a Cremona

Domenica 22 maggio 2016 oltre 200 tra agricoltori e contoterzisti hanno partecipato alla giornata in campo organizzata nell’Azienda “La Pioppa” di Stagno Lombardo (Cremona) dal nostro concessionario Battini Agri di Castiglione delle Stiviere. L’evento ha avuto il patrocinio della provincia di Cremona ed è stato organizzato in collaborazione con Kverneland Group Italia e i Giovani di Confagricoltura Anga Cremona.

Sono stati presentati quattro cantieri dedicati alla fienagione e alla raccolta della medica e altrettanti dedicati alla minima lavorazione e al sodo. Per la protezione delle piante, invece, la botte del diserbo Kverneland Ikarus.

Ottima la coreografia di tutte le attrezzature (in totale 14), prima posizionate a semicerchio per la presentazione professionale di Sandro Battini e Roberto Bartolini e che poi hanno operato in sul campo, per dare modo ai visitatori di apprezzare le loro caratteristiche tecnologiche, espressione della massima innovazione in campo.

I cantieri per la raccolta della medica

Per il settore fienagione, a lavoro la falciacondizionatrice a rulli frontale Vicon Extra 632 FR (mt. 3,20), abbinata alla nuovissima falciacondizionatrice posteriore portata Extra 628 R (mt 2,80). Una combinazione la cui qualità di taglio è stata molto apprezzata dagli spettatori, mostrando le performance delle sospensioni tirate, che permettono un adattamento al suolo ancora più preciso, con una grande stabilità e una equa distribuzione del peso grazie al baricentro abbassato, che mantiene macchina e trattore in posizione ravvicinata con eccellente visibilità dal posto di guida.

I tre coltelli per disco, caratteristica unica e vincente delle falciatrici e falciacondizionatrici Vicon, permettono di assicurarsi sempre un taglio costante senza tempi morti, con un’ottima ventilazione del foraggio e una richiesta inferiore di potenza, che porta a una lunga vita della barra di taglio.

L’andanatore a doppio rotore Vicon Andex 844, con larghezza variabile idraulica da 7,70 a 8,40 metri, ha come punti di forza la scatola in bagno d’olio, completamente ermetica ed esente da manutenzione, e il telaio con sistema TerraLink Quattro, che permette un ineguagliabile adattamento al terreno.

Il voltafieno trainato Fanex 903 C da 9 metri, con i suoi 8 rotori e 48 denti, garantisce nuovi standard di lavoro superiori a tutti i modelli della concorrenza e grazie ai denti Super C permette uno spandimento omogeneo e un trattamento delicato anche dei fieni più delicati come la medica.

Il cantiere è stato completato con la rotopressa a camera variabile Vicon RV 5216 SC14, con pick-up a 14 coltelli, dotata del sistema Intelligent Density 3D, che permette di scegliere tra 3 tipi diversi di densità della balla a seconda dell’umidità presente nel foraggio.

Lavorazioni conservative, a strisce e semina di precisione

Le lavorazioni conservative al posto della tradizionale aratura stanno diffondendosi sempre di più in Pianura Padana ed ecco che Battini Agri ha portato in campo il coltivatore CLC PRO da tre metri, con rullo Actipack e  l’esclusiva conformazione delle ancore, consentono la preparazione del letto di semina in terreni particolarmente tenaci e umidi. Altro attrezzo che sta avendo notevole diffusione è l’erpice a dischi compatto Qualidisc, 4 metri, in versione portata con telaio pieghevole idraulico. La particolare forma conica dei dischi permette un lavoro eccezionale in tutti i tipi di terreno. Ultimo ma non ultimo, il Kultistrip per la lavorazione a strisce. In questo caso il Kultistrip era abbinato a un Claas Xerion e a un sistema Vogelsang per la distribuzione contemporanea dei liquami o digestati, un cantiere particolarmente apprezzato in aree zootecniche come è il cremonese.

A chiusura della sezione dedicata al terreno, la seminatrice trainata Kverneland Accord Optima HD TF Profi, a otto file, per una semina di estrema precisione sia su sodo sia su terreno preparato con i sistemi tradizionali o con minima. La profondità di semina rimane sempre precisa e costante grazie alle ruote anteriori dal diametro di 400 mm fissate a un sistema brevettato di auto-livellamento, che offrono un posizionamento del seme impareggiabile. Ogni fila presenta un peso di 129 kg, con la possibilità di aumentare il carico al suolo di 100 kg tramite un sistema di tensionatura a molla.

Grande l’interesse e l’apprezzamento mostrato da tutti i partecipanti per aver potuto toccare con mano la qualità del lavoro effettuata dai cantieri Kverneland.

Ringraziamo Battini Agri per aver organizzato con dedizione e passione un evento così importante e per aver mostrato l’innovazione delle attrezzature Kverneland Group a tutti i partecipanti, in un’area così importante e strategica come la provincia di Cremona.

News