IM Farming on the road: seconda tappa, Lesmo

L’innovazione nella gestione del terreno e delle pratiche agronomiche all’insegna dell’agricoltura di precisione e di iM Farming sono stati i protagonisti dell’incontro organizzato dal nostro concessionario Paolo Lesmo di Rosate (MI) lo scorso 3 marzo 2016, nell’accogliente Agriturismo Carlo e Nadia di Vigevano. La location ha ospitato oltre cento agricoltori che hanno seguito con estrema attenzione e molto interesse le nuove proposte iM Farming di Kverneland Group Italia.

Eleonora Benassi, AD di Kverneland Group Italia, ha aperto la serata con una carrellata sulle tappe più significative della storia del Gruppo Kverneland, oggi tra i leader mondiali della meccanizzazione, incluse le oltre 30 invenzioni in assoluto che testimoniano come l’innovazione sia un vero marchio di fabbrica. E’ stato rimarcato un fatto importante, poco noto ai più, ma che ha rivoluzionato il modo di fare agricoltura, e cioè che è stata proprio Kverneland a inventare negli anni ottanta il brevetto che ha reso possibile poi nel 2001 lo standard Isobus. Brevetto che fu messo a gratuitamente a disposizione di tutti i costruttori mondiali, a testimonianza del ruolo da sempre sostenibile e sociale che il Gruppo ha avuto nello sviluppo della meccanizzazione e del progresso in generale.

Roberto Bartolini, Consulente Agronomico di Kverneland Group Italia, ha ricordato i nuovi obiettivi che l’Unione Europea ha posto agli agricoltori e che hanno costituito le linee guida per la predisposizione da parte delle regioni dei nuovi Piani di Sviluppo Rurale 2015-2020. La Regione Lombardia darà il via a breve ai bandi per la Misura M 4 che finanzia l’acquisto di attrezzature innovative e per la Misura M 10 che finanzia gli agricoltori che sostituiscono l’aratura con sodo e minima lavorazione in combinazione con le cover crops.

Sandro Battini, Direttore Commerciale di Kverneland Group Italia, ha illustrato i punti chiavi dell’iM Farming e dell’agricoltura di precisione, ribadendo che la sua base di partenza sta nell’acquisto di attrezzature Isobus compatibili, e nel disporre di segnali di ricezione capaci di garantire una precisione di lavoro al centimetro.

Poi vengono le attrezzature intelligenti, capaci di seminare cereali e oleaginose a dose variabile, seguendo le mappe di prescrizione che permettono di aumentare le dosi di seme e di concime nelle aree più fertili dell’appezzamento e di diminuirle dove il terreno non è in grado di reagire positivamente. Il tutto senza considerare gli enormi benefici in termini di diminuzione dei costi che si ottengono grazie al fatto che con queste macchine ”intelligenti “ si evitano sovrapposizioni o distribuzioni a bordo campo, avendo anche la possibilità di lavorare di notte.

Nel contesto di Isobus, Battini non ha mancato di sottolineare l’importanza dell’AEF nella certificazione Isobus, invitando i presenti a visitare il sito per controllare la rispondenza ai test di conformità.

Passando alle attrezzature Kverneland Ct Line, ha poi illustrato le peculiarità di CLC, QUALIDISC e KULTISTRIP per la minima lavorazione e Strip Till, per finire  alle seminatrici della serie OPTIMA HD, che hanno la possibilità di effettuare la semina a rateo variabile e a diamante e sono in grado di deporre il seme sia su terreno sodo sia su terreno lavorato. Battini ha poi illustrato in dettaglio lo spandiconcime GEO SPREAD, fiore all’occhiello del Gruppo, unico sul mercato a 24 sezioni, con pesa elettronica e compatibile Isobus 100%, e le botti per il diserbo iXter e iXtra , che rispettano al 100% tutte le prerogative costruttive richieste dalle nuove regolamentazioni europee per la salvaguardia dell’ambiente, grazie all’esclusivo iXclean PRO.

La serata si è animata con una serie di domande rivolte ai relatori da parte di numerosi agricoltori che hanno manifestato grande interesse per tutto ciò che è stato illustrato e che rappresenta la vera chiave di svolta per ottenere maggiore redditività da riso, mais, frumento e soia.

Da citare il ricco e fantastico buffet a fine serata, all’insegna del cibo genuino tipico di un Agriturismo. Nella splendida cornice all’esterno inoltre esposte diverse attrezzature Kverneland : Botte diserbo Ixter A, l’esclusivo modello della seminatrice Optima V 6+1, lo spandiconcime Exacta CL EW 1550 e l’intelligente GeoSpread TL 1500, entrambi Isosbus, nonché un coltivatore CLC PRO da 3 mt equipaggiato con l’esclusivo rullo Actipack.

Tanti sono i ringraziamenti; in primis a Paolo e Raffaella Lesmo, titolari dell’azienda, e al loro Team, che hanno sposato la nostra filosofia e il credo dell’iM Farming.

Ultimo ma non ultimo, agli oltre 100 agricoltori, non solo presenti ma anche curiosi, attivi e interessati alle nostre attrezzature, che speriamo insieme a Lesmo di annoverare presto, per chi già non lo fosse, tra i nostri prossimi clienti.

Ecco qui di seguito un video con alcuni "highlights" della giornata.

Archivio 2016